Materia

INDIETRO

indice

Futurismo

Boccioni


Umberto Boccioni, Materia, 1912

Quadro di straordinaria qualità formale, è questa una tela che rappresenta un tema molto caro a Boccioni: il ritratto della madre. Qui la imponente figura acquista una monumentalità straordinaria in un’immagine che è al contempo un brano antologico dei principali stili pittorici europei del momento: la vibrazione del colore è ancora di matrice divisionista, la scomposizione per piani angolati è sicuramente cubista, il particolare delle mani intrecciate ed ingigantite della madre è espressionista, mentre il futurismo emerge soprattutto dal taglio dei piani di luce e dall’integrazione pieni-vuoti ed interni-esterni. Da notare il virtuosismo con cui rende contemporaneamente il volto della madre in maniera frontale, di profilo e a tre quarti: segno che Boccioni riusciva a superare anche Picasso sul suo stesso piano, quello della visione simultanea da più punti di vista.