Belisario che riceve l’elemosina

INDIETRO

indice

Neoclassicismo

David


Jacques-Louis David, Belisario che riceve l'elemosina, 1781

Il quadro è stato dipinto da David, tra il 1778 e il 1781, al suo rientro a Parigi dopo il soggiorno a Roma. È dunque il primo di una lunga serie di quadri in cui il pittore francese utilizzerà la storia come ispirazione ed esempio morale. In questo caso l’episodio rievocato è quello del generale bizantino Belisario, vissuto nella prima metà del VI secolo, che, dopo una gloriosa vita di guerre condotte per difendere l’impero contro Goti, Unni, Persiani e Vandali, in vecchiaia, oramai cieco, fu dimenticato da tutti e, ridotto in miseria, fu costretto a chiedere l’elemosina per vivere. L’episodio, già utilizzato da altri pittori, viene ripreso dal David per ricordarci come sia caduca e provvisoria la gloria conquistata e triste la condizione della vecchiaia. Il monito è che l'agire umano non deve essere ispirato dalla ricerca di gloria, perché questa è sempre molto fugace, ma da propositi etici scevri da intenti di fama.